OSTEOPATIA FONIATRICA

Durante la visita osteopatica si considerano altri sitemi che potrebbero influenzare l'apparato foniatrico: reflusso gastrico, stati di ansietà, asma, apnee notturne, cattive abitudini (alcol, fumo), vertigini, diplopia, cefalea, problemi muscolo-scheletrici ( dolori alla colonna-toracica, scoliosi toracica), disfunzioni post-traumatiche, problemi odontoiatrici sono anch'essi importanti poiché se il paziente ha subìto interventi o ha sofferto di problemi temporomandibolari questo potrebbe aver alterato la posizione della mandibola, influenzando la muscolatura laringea e quella della colonna cervicale. 

Dovrebbe essere eseguito un esame in posizione eretta osservando la

postura del paziente, in particolare la relazione tra la posizione della

testa e del collo, il cingolo scapolare, la posizione della laringe e quella

respiratoria. Poiché influisce sulla respirazione o sulla posizione della

laringe, la postura potrebbe essere considerata come fattore che

contribuisce all'eziologia della disfonia